Lafragilit-10

Per maggiori informazioni scrivici:

 

lafragilitadeglionesti@gmail.com

Lafragilita-10

instagram


youtube

facebook
{

Poetica

Archivio

Questa sezione sarà dedicata alla poesia.

La scelta di affiancare la poetica alla narrativa nasce dal fatto che troppo spesso il mondo dei versi e della metrica è stato esulato dai più, soprattutto in Italia, perché considerato per pochi. Contestualizzandole a brani, video e spiegazioni, ci auguriamo siano di più facile comprensione o che siano avvicinabili anche per coloro che normalmente vedono la poesia come un mondo poco adatto a sé o alla propria interiorità.

Le tematiche saranno le stesse che caratterizzeranno la settimana di riferimento.

Perché se è vero, come affermava la Merini, che i poeti sono molto più sensibili delle persone normali e per questo soffrono molto di più, è altrettanto vero che fare di questa sofferenza un fuoco può dare all’umanità chiavi di lettura differenti ma importanti.

“Che cos’è un poeta? Un uomo infelice che nasconde profonde sofferenze nel cuore, ma le cui labbra sono fatte in modo che se il sospiro, se il grido sopra vi scorre, suonano come una bella musica.”

(Søren Kierkegaard)

 

 

22/10/2019, 14:01

Il futuro



I-tre-tempi-del-mondo


 



Vivo sul filo dell’equatore,
attento, cinico, calcolatore.
Ti aspetto a rimirare l’aria.
Mi aspetti ai piedi del mondo?
E come la cicala canta
al calar della buia notte,
anche io intono inni alla luna.

E da bambini s’arde per poco,
ognuno ci sembra eroe
e ognuno vorremmo essere.
Da giovani cambia il filo,
si passa a notare l’acqua
e si punta all’amore
come gazze sul brillare.

Il sole s’assopisce sulla vita intera
e la vecchiaia cala i suoi solchi.
È lì che si intavola il tempo
e l’ardore rimane cenere al vento.
La candela tremula lieve
e s’agogna una serenità che non
si è mai voluta nemmeno vedere.

Francesco Lisbona


1
Create a website